Bari, Viale S. Dioguardi

Situato nella quartiere di Poggiofranco della città di Bari, in una location a vocazione residenziale e direzionale ben collegata e accessibile, l’immobile era affittato a Telecom Italia SpA e, a partire da dicembre 2018, è diventato la sede del Tribunale di Bari e della Procura della Repubblica.

Si trova in uno dei rioni dall’aspetto più moderno di Bari, per la presenza di palazzi alti e attività commerciali, tra Via Camillo Rosalba (la strada principale del quartiere), Via Salvatore Matarrese, Via Antonio Lucarelli e Via Giulio Petroni.

Si sviluppa su tredici piani fuori terra e due piani interrati, di cui uno ospita posti auto e l’altro è adibito a magazzino/archivio.

Nella zona centrale del piano terra si trova la portineria, mentre il resto della pianta è uno spazio libero per il relax. I primi tre piani ospitano il centro elaborazione dati (CED) e costituiscono una zona di alta sicurezza. I livelli dal 5 all’11 sono destinati ad ufficio, gli ultimi due sono stati recentemente ristrutturati secondo un arredamento moderno. I livelli dal piano 12 al 13 invece sono locali tecnici che ospitano la maggior parte degli impianti di riscaldamento e condizionamento dell’edificio, come la centrale termica, le pompe di calore, le centrali di raffreddamento, le unità di trattamento aria e le torri di evaporazione.

La struttura dell’edificio si compone di uno scheletro indipendente composto da pilastri, setti, travi e solai in cemento armato, con copertura piana. Le facciate sono costituite da pannelli prefabbricati di tamponamento che integrano i serramenti metallici dotati di vetrocamera.

Intorno ci sono spazi verdi, camminamenti e percorsi carrai, oltre ad una serie di parcheggi esterni. Gli impianti sono efficienti e ben manutenuti, le dotazioni sono quelle originali dell’epoca di realizzazione dell’edificio, ad eccezione dei piani 9 e 10 che sono stati completamente ristrutturati con finiture più moderne.

Scheda Immobile

Superficie Lorda: 20.779
Superficie Commerciale: 9.924
Piani: 13 piani fuori terra e 2 piani interrati
Conduttore: Tribunale di Bari e della Procura della Repubblica

Galleria Immagini

Altri immobili